Main Content

Archivio Articoli

Nota su presentazione domanda di pensione

Cosa fare in caso di pensionamento

Per effetto della intervenuta decadenza della Convenzione a suo tempo stipulata fra INPS ed Enti Creditizi, il 31 dicembre 2012 è terminato il servizio di Ente erogatore unico che INTESA SANPAOLO aveva finora svolto riconoscendo i rispettivi trattamenti pensionistici sia per conto dell’INPS che della Cassa.

 
Dal 1° gennaio 2013, l’INPS e la Cassa provvedono separatamente a corrispondere agli aventi diritto quanto di loro competenza. Rimane a carico di INTESA SANPAOLO Group Services SpA – Amministrazione del Personale – il ruolo di calcolo delle prestazioni “integrative” e della gestione amministrativa delle pensioni.
 
In caso di pensionamento, il riconoscimento del trattamento previdenziale di base e quello integrativo si articola ora in due fasi successive: è necessario, infatti, che l’avente diritto presenti innanzitutto domanda di pensione direttamente all’INPS, (Sede di Torino), esclusivamente con sistema on line, collegandosi al sito Internet dell’INPS con i propri codici di accesso o per il tramite di un  patronato abilitato.
 
Gli aderenti al Fondo di Solidarietà, devono presentare la domanda di pensione all’INPS entro l’ultimo giorno del mese precedente all’apertura della finestra pensionistica prevista al momento dell’accesso al Fondo stesso.
 
Ottenuto il riconoscimento del diritto alla pensione di base – cui consegue il rilascio da parte dell’INPS del prospetto di liquidazione della pensione (MOD. TE08) – l’avente diritto dovrà richiedere alla Cassa di Previdenza la liquidazione del trattamento pensionistico integrativo.
 
Il trattamento pensionistico erogato dall’INPS e dalla Cassa avranno la medesima decorrenza, la quota INPS sarà messa in pagamento il primo giorno lavorativo del mese, la quota della Cassa sarà erogata con valuta dell’ultimo giorno lavorativo del mese di competenza secondo quanto stabilito dalla regole dello Statuto vigente.
 
L’INPS provvederà ad effettuare eventuali trattenute esclusivamente nei casi previsti dalla legge (ad es. iscrizioni ad organizzazioni sindacali appositamente convenzionate con l’INPS); negli altri casi l’interessato dovrà prendere contatto con le Associazioni cui aderisce per definire le modalità di versamento della quota associativa.
  Visitatore n. :

CASSA DI PREVIDENZA INTEGRATIVA
PER IL PERSONALE DELL’ISTITUTO BANCARIO SAN PAOLO DI TORINO
P.zza San Carlo N. 156 - 10121 Torino
c.f. 80071270013
Tel: 011.5552065
Fax: 011.5552900


Iscrizione all'Albo tenuto dalla Covip n. 1438



Informazioni sulla Privacy | Termini di utilizzo del sito | Accessibilità del sito